iten
  • Solai

    Solai con tegoplastSolai con tegoplastTEGOPLAST è un elemento modulare realizzato in plastica riciclata, con funzione principale di alleggerimento, progettato per essere impiegato nella realizzazione di varie tipologie di solai in cemento armato.
  • Vespai

    Vespaio areato Colosseo con tegoplastVespaio areato ColosseoÈ di facile applicazione, l’estrema leggerezza e rigidezza degli elementi rende veloce e sicura la fase di posa. TEGOPLAST è munito di speciali incavi alle estremità che ne facilitano l’appoggio sulle file di ARCOPLAST.
  • Protezione pareti

    Isolamento pareti interrateProtezione e Isolamento di Pareti InterratePer l'isolamento e la protezione delle pareti dei vani interrati, Tegoplast, abbinato ad altri elementi accessori rappresenta un’efficace barriera con funzione di camera d’aria perfettamente ventilata, tra le pareti e il terreno di riporto.
  • Isolamento

    Isolamento pareti interrateIsolamento CopertureTEGOPLAST consente la realizzazione dell'isolamento e della ventilazione delle coperture, lastrici solari e rialzi di pavimenti. Crea un'intercapedine che evita il formarsi della condensa e favorisce l'isolamento termico negli ambienti sottostanti.
Indicazioni per la posa in opera PDF Stampa E-mail
1. PREDISPORRE UN’IMPALCATURA PROVVISORIA COSTITUITA DA UN TAVOLATO CONTINUO IDONEAMENTE RETTO DA PUNTELLI VERTICALI E ROMPITRATTA ORIZZONTALI ATTO A SOSTENERE LA STRUTTURA IN C.A. FINO ALLA SUA MATURAZIONE
2. PREDISPORRE UNA IDONEA RETE ELETTROSALDATA OPPORTUNAMENTE DISTANZIATA DAL TAVOLATO PER LA SOLETTA INFERIORE
 3. FASE DI POSA DEI TEGOPLAST

Nel caso di SOLAI A NERVATURE PARALLELE, disporre gli elementi TEGOPLAST APERTI con piedini di appoggio, per file parallele ad interasse di 50 cm minimo ed interposti alle nervature aventi una sezione atta a sopportare il sovraccarico prestabilito da calcoli.

La posa avviene seguendo il verso indicato dalla freccia prestampata a rilievo su ciascun elemento e incastrandoli tra loro uno di seguito all’altro. Alle due estremità di ciascuna fila va inserito l’elemento nella versione chiusa a destra o chiusa a sinistra.

Ed infine va completato l’intero impalcato con l’inserimento di pezzi speciali come già specificato nelle INDICAZIONI PER LA POSA IN OPERA DEI SOLAI IN C.A. CON L’IMPIEGO DI TRAVETTI PREFABBICATI.

Per i SOLAI A NERVATURE INCROCIATE, disporre gli elementi TEGOPLAST CHIUSI con piedini di appoggio, realizzando una maglia ortogonale ad interasse prestabilito e con una sezione delle nervature idonea a sopportare il sovraccarico prestabilito da calcoli.
4. DISPORRE L’ARMATURA PREVISTA PER TUTTE LE NERVATURE RESISTENTI
5. INSTALLAZIONE CANALIZZAZIONI
Tramite la predisposizione di tubo corrugato tra i TEGOPLAST si ha la possibilità passare eventuali impianti tecnologici come descritto nel dettaglio nel capitolo INDICAZIONI PER LA POSA IN OPERA DEI SOLAI IN C.A. CON L’IMPIEGO DI TRAVETTI PREFABBICATI.
 6. DISPORRE L’ARMATURA INTEGRATIVA DI RIPARTIZIONE (RETE ELETTROSALDATA) NELLA PARTE SUPERIORE
7. POSA DEI PIOLI SEGNAGETTO
Man mano che si effettua il getto di calcestruzzo, posizionare
negli appositi fori i PIOLI SEGNAGETTO dell’altezza voluta, a seconda dello spessore della soletta, almeno uno ogni tre TEGOPLAST. In tal modo viene garantita la planarità del getto evitando inutili sprechi di calcestruzzo.
 8. GETTO DEL CALCESTRUZZO DI COMPLETAMENTO
È necessario impiegare il calcestruzzo additivato con fluidificante per agevolare l’autolivellamento di esso durante la fase di getto della soletta inferiore, esso deve essere effettuato verificando il corretto ricoprimento dei ferri d’armatura, adottando quindi opportuni distanziatori e vibrando il calcestruzzo in modo da limitare il più possibile la formazione dei vuoti.

Dopo aver effettuato il getto della soletta inferiore continuare riempendo prima le travi, le fasce piene, i cordoli e proseguendo con le nervature e la soletta superiore, evitando interruzioni di getto.
PRECAUZIONI DA OSSERVARE DURANTE LA FASE DI GETTO
Il getto deve essere eseguito sempre sul colmodei TEGOPLAST, in corrispondenza della costola centrale longitudinale in modo da evitare la spinta diretta del calcestruzzo sui fianchi laterali dei TEGOPLAST, al fine di evitare il loro spostamento.

9. DISARMO DELL’IMPALCATURA DI SOSTEGNO
Questa dovrà avvenire quando il calcestruzzo avrà raggiunto la resistenza necessaria.
10. FINITURA DELL’INTRADOSSO DEL SOLAIO MEDIANTE LA RASATURA CON UNO STRATO SOTTILE DI INTONACO
 
< Prec.   Pros. >

Voce di capitolato

Solaio di altezza H = 5 +….+…. cm. composto da lastre prefabbricate in calcestruzzo (PREDALLES), armate con rete elettrosaldata a tralicci in acciaio tondo, alleggerite con elementi modulari in plastica riciclata TEGOPLAST nelle diverse versioni e compreso pezzi speciali, i getti di completamento in opera delle nervature e della soletta superiore con calcestruzzo classe Rck 250 kg/cm2, la rete elettrosaldata del peso di kg da 1 a 1,5/mq, inserita nella soletta superiore, compresa anche l’armatura provvisoria di sostegno, incluso il ferro tondo, sia quello inserito nelle lastre prefabbricate che quello posato in opera prima dei getti. € ... mq

Istruzioni per una corretta prefabbricazione


I TEGOPLAST vanno poggiati sulla pista vibrante dopo il getto della soletta inferiore a calcestruzzo fresco, disponendo tra i tralicci i TEGOPLAST aperti con piedi agganciandoli tra loro seguendo il verso indicato dalle frecce. Come elemento di chiusura delle testate si utilizzano TEGOPLAST chiusi verso l’esterno, per evitare che durante la successiva fase di getto di completamento in opera il calcestruzzo debordi.
Per la realizzazione di nervature di irrigidimento vanno utilizzati pezzi speciali quali: TEGOPLAST della lunghezza cm 25 e di altezza inferiore ed i TAPPI PARZIALI per le chiusure laterali fra i TEGOPLAST di diverse altezze.
Qualora la luce e la larghezza della lastra non fossero multiple degli elementi TEGOPLAST si possono effettuare agevolmente dei tagli sia longitudinalmente che trasversalmente per adeguarli alle misure desiderate.
Nel caso in cui fosse necessario ridurre la larghezza degli elementi TEGOPLAST per adeguarli ad un minore interasse tra i tralicci, si effettuano due tagli longitudinali per eliminare la fascia superflua e, successivamente, si ricongiungono le spalle tramite l’elemento di giunzione ad “H”.
Data la robustezza dei TEGOPLAST è possibile sovrapporre le lastre prefabbricate a più livelli senza problemi sia per lo stoccaggio ed il trasporto.
RocketTheme Joomla Templates